Cos'è GDPR - Privacy e Cookies

GDPR: Le Nuove Norme sulla Privacy

Da quando internet è entrato nelle case, e nei cellulari, di tutti, non era mai successo che un aggiornamento specifico per il web avesse un’impatto così vasto. Chiunque si fosse trovato a lavorare nel mondo digitale, o anche solo a gestire il proprio sito internet personale, a ridosso del 25 Maggio 2018, è stato travolto da un senso generale di panico attorno questa incombenza scadenza. Proprio quel giorno infatti è entrato in vigore il GDPR, una rivoluzione nella gestione della privacy degli utenti online. Non serviva però avere un sito web per accorgersene: anche i cittadini più insospettabili sono stati subissati di email da parte di siti a cui si erano iscritti, a volte anche anni prima, per i dovuti aggiornamenti sulla privacy. Vediamo perché.

Cos’è il GDPR?

GDPR è un acronimo che sta per General Data Protection Regulation, la normativa generale per la protezione dei dati descritta nel regolamento Ue 2016/679. Questa è un insieme di norme che regola il trattamento e la circolazione di dati personali relativi a persone e aziende.

In un mondo in continua progressione come quello del web il GDPR è un intervento dovuto per aggiornare le normative che non erano più coerenti con le tecnologie attuali. Nello specifico è un testo che prova a uniformare tutte le leggi europee sul trattamento dei dati e contiene passaggi importanti per quello che ormai è una realtà quotidiana per tutti noi. Alcuni esempi:

  • Diritto all’oblio
  • Portabilità dei dati
  • Obbligo di notifica in caso di “data breach”

Lo scalpore generato dal “caso Facebook” non ha fatto altro che sottolineare l’urgenza di una nuova e concreta normativa della privacy.

Perché allora il GDPR fa paura?

Il panico scatenatosi prima della fatidica data di Maggio era principalmente dovuto alle voci riguardanti le multe. Salatissime. Chi viene colto in flagrante prende 20 milioni di multa. È proprio così?

Sì, ma non aspettatevi che all’improvviso qualcuno possa bussarvi alla porta con una multa da 20 milioni da pagare. Innanzitutto bisogna valutare la gravità dell’infrazione, e l’entità colpevole di tale infrazione. Le multe possono arrivare fino a 20 milioni (o il 4% del fatturato globale annuale, se questo supera la cifra), ma ci saranno prima delle procedure di avviso per il sito non in linea con le norme e, solo se tali avvisi verranno ignorati, le multe verranno applicate. Il meccanismo è più o meno così:

Multe per GDPR

 

Cosa cambia per noi cittadini?

Non so voi ma io tra aprile e maggio mi sono trovato tra le 10 e le 15 email ogni giorno, di siti che mi chiedevano di confermare il mio consenso per il possesso dei miei dati. Certo, è stato un fastidio, ma un buon 30% di questi me li ero dimenticati e ho approfittato per cancellare il mio account o negare l’uso dei miei dati. Pensate a quanti siti possono avere i vostri dati. Ecco, con il GDPR si fa molta più chiarezza su questo e si va a intaccare il controllo totale che le aziende avevano sulle nostre informazioni personali. In teoria dovrebbe anche semplificare le norme sulla privacy e sulla gestione dei cookies da parte dei siti ma, in realtà, non ha fatto altro che proliferare i pop up. Provate a leggere una pagina qualsiasi di gestione privacy (come la nostra), dubito che chiunque non sia appassionato in giurisprudenza possa trovare interessante e informativa. C’è però da dire che, per la prima volta, tutti i siti sono costretti a specificare cosa sono i cookies, cosa fanno e come disattivarli sul proprio browser.

Cosa fa Digital Junkies per il vostro sito

Noi di Digital Junkies ci occupiamo della creazione di siti web fornendo una consulenza specifica sulla conformità con il GDPR. Le varie tipologie di siti esistenti hanno diversi requisiti da rispettare: per esempio un sito vetrina statico avrà policies diverse da un sito e-commerce o un sito che raccoglie profili utenti.

Se avete bisogno di un nuovo sito o se avete già un sito e volete essere sicuri di essere a norma con il GDPR contattateci per una consulenza!

Need Help? Chat with us

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close